Il kit del perfetto pendolante

Per il ritorno al lavoro dalle ferie (già… finite!) mi ritrovo a fare lo zaino. Già che ci sono faccio ordine e ne approfitto per descrivere il mio kit del perfetto pendolare!
Vado in ordine da sinistra a destra dell’immagine:

  • occhiali da sole
  • portafoglio con (tra le altre cose):
    • abbonamento del treno
    • biglietti metropolitana (normalmente non li uso ma ne ho 2 si scorta)
    • biglietti trano cambio classe (prendo il II classe ma mi capita ogni tanto di prendere il diretto quindi ne ho 2 di scorta)
  • chiavi di casa
  • chiavi della macchina
  • chiavi dell’ufficio, della cassettiera e della macchinetta del caffè
  • pacchetti di fazzoletti (mediamente 4… tra allergia e raffreddori…)
  • alimentatore per Nexus 5x e iPhone 6S (1 da muro e 2 cavi)
  • pashmina (solo d’estate per l’aria condizionata in treno)
  • accendino (non fumo ma non si sa mai)
  • coltellino svizzero Victorinox
  • occhiali da vista (senza vedo in bassa definizione :P)
  • carta e penna
  • Pendrive
  • microcuffie
  • borsellino con:
    • colirio antistaminico
    • antistaminici
    • momendol (o similari per la cervicale)
    • Alka-Seltzer
    • cerotti
    • forbicina
    • stuzzicadenti
  • ombrello

Completano il kit gli oggetti che tengo fissi in ufficio:

  • calze di ricambio
  • tanti fazzoletti di carta (ne compro 20/30 per volta)
  • forbici serie
Annunci

Il miglior iPhone di sempre – II parte

Rieccomi dopo 5 mesi. Adesso l’iPhone l’ho usato parecchio e posso trarre alcune conclusioni dopo svariati test!

TASTIERA
Ne avevo già parlato male all’inizio e posso confermare che, forse, è la cosa peggiore dell’iPhone! Quella standard “fa pena: tasti piccoli, pochi, necessità di spostarsi continuamente se servono lettere, caratteri speciali e numeri“, la SwiftKey è un pochino meglio ma sembra la brutta copia piratata in Cina di quella di Android, la TouchPal più o meno lo stesso. Credo che tutte usino le API originarie e quindi…

COMPARTO TELEFONICO – RICEZIONE
Incredibile
la ricezione. Non posso certo dire che 1 iPhone faccia testo ma… Ho usato il 6S con scheda Vodafone affiancato per 2 mesi ad un Nexus 5 e per 4 mesi ad un Nexus 5x entrambi con Vodafone: l’iPhone prende MALE in ogni situazione. Nulla da aggiungere se non che all’inizio pensavo in un bug di Android che mi facesse vedere 4G mentre, invece, funziona in 3G o meno (come mi diceva l’iPhone)! Invece no, il Nexus navigava veloce e l’iPhone stava lì a pensare ai fatti suoi senza riuscire a caricare una pagina web. Boh!

Wi-Fi
Incredibile ma qui pare che il segnale Wi-Fi lo prenda un pochino meglio in alcune situazioni: quando Nexus prende anche iPhone prende ma, quando il Nexus aggancia la rete a mala pena senza poter navigare, ecco che iPhone ha una tacca e fa navigare!

BATTERIA
Ok, magari sarà presto per dirlo ma pare regga molto molto meglio dei cellulari provati fin qui. Se poi pensiamo che la batteria è molto piccola il risultato è ancora migliore.

Usabilità generale
Vabbeh qui son gusti. Tuttavia mi aspettavo una UI decisamente facile, veloce, semplice e immediata: un cavolo! Le cose sono più arzigogolate che su Windows o Android: dato ad una persona normale (ho testato la cosa) non riesce a fare operazioni che, la stessa persona, riesce a fare con Android.

Personalizzazioni
ahahahahah, ahahahaha e ancora ahahahah.

CONCLUSIONI
Sarà strano ma pensavo di diventare non fanboy Apple ma filo-Appleliano sì. Pensavo che i miei pregiudizi fossero mentali ma che, in realtà, non avessero senso di esistere. Invece no: avevo ragione! Il prodotto NON è alla pari con Android (parlo dei Nexus per essere precisi e per fare un confronto Android pure).
A questo punto credo che il grosso valore sia dato dalle app: io ne uso pochissime e non hanno cose migliori rispetto alle controparti Android (uso poca roba: Facebook, Twitter, Whatsapp, YouTube e NetFlix) ma altre avranno plus particolari… altrimenti non ha davvero alcune senso il telefono della mela morsicata.